logo
Facebook Twitter YouTube

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Le attività ⇒ Reiki universale

Dealma Franceschetti (nata a Tortona il 21 giugno 1975) è Master Reiki Universale dal 2011.

Ha proseguito poi il suo percorso con Shutaido, una tecnica energetica canalizzata da Philippe Apruzzese.

Ha incontrato il Reiki metodo Usui da ragazzina, quando è stata attivata la prima volta al primo livello. Ma la svolta è avvenuta anni dopo, a seguito dell’incontro con la sua Master Reiki Rosalia Ajola, che l’ha avviata al percorso del Reiki Universale con il secondo livello, Shutaido e poco dopo il Master. Il percorso fino al Master ha cambiato profondamente la sua vita, riconnettendola con la missione dell’anima. Da quel momento pratica reiki e shutaido regolarmente e attiva le persone al Reiki. Partecipa ogni anno ai seminari di Philippe Apruzzese per proseguire il cammino.

E’ anche una foodblogger, autrice, cuoca e consulente macrobiotica.

Diplomata a La Sana Gola di Milano, tiene corsi di cucina macrobiotica vegana, conferenze, seminari di auto-cura e consulenze personalizzate dal vivo e via skype in tutta Italia. Ha ideato “La via macrobiotica”, un progetto di macrobiotica vegana, attraverso un sito e un blog.

Il suo blog è diventato il più importante punto di riferimento sul web per la macrobiotica.


 

E` autrice dell`ebook “L`alimentazione macrobiotica” edito da Bruno editore, del libro “L`apprendista macrobiotico” edito da Macro Edizioni e del video corso di cucina macro-vegan “L`apprendista macrobiotico”.


Cos’è il Reiki

Il Reiki nasce all’inizio degli anni venti del secolo scorso grazie al giapponese Mikao Usui ed è un metodo di riequilibrio energetico naturale, che ci permette di canalizzare l’energia universale attraverso il nostro canale energetico, trasmettendola attraverso le mani e i chakra.
E’ uno strumento di ri-connessione con l’energia universale, recuperando la consapevolezza e la percezione della propria componente energetica.
Rei-ki significa energia universale ed è l’energia che nutre e sostiene ogni essere vivente. Possiamo canalizzare questa energia attraverso di noi ed emanarla attraverso le mani per indurre ricarica energetica, benessere, relax, auto guarigione e alleviare disturbi e dolore, su noi stessi e sugli altri.
Per chi si approccia per la prima volta al Reiki possiamo dire che è uno strumento di consapevolezza, di “guarigione” e di evoluzione personale, ma c’è di più...
Iniziare il percorso Reiki significa mettersi in gioco e lasciare che l’energia ci cambi e ci guidi verso il nostro massimo bene.
Ma il vero “passaggio” fondamentale è quello di andare oltre e arrivare a sentire che il Reiki in effetti non è uno strumento, ma che noi stessi siamo lo strumento che usa l’energia per operare nel mondo. Noi siamo Reiki.
Attraverso l’“attivazione”, diventiamo un canale energetico e ci riconnettiamo con l’energia universale.

Cosa non è il Reiki
Non è una religione, una moda, una setta, una forma di magia e un sostituto della medicina.
Non è equivalente alla pranoterapia, in quanto non utilizza l’energia dell’operatore, ma l’inesauribile energia universale. Chi pratica Reiki non è stanco o spossato alla fine del trattamento, ma rivitalizzato, grazie al passaggio dell’energia nel proprio corpo.

Chi può diventare un canale Reiki?
Il Reiki è per tutti. Tutti possono divenire canali attivi Reiki. Non sono necessarie doti o conoscenze particolari. Non ci sono limiti di età. Chiunque può essere attivato al Reiki.
Usui scriveva: “Il Reiki è l’eredità spirituale di tutti gli esseri viventi, non può essere – e non sarà mai – di dominio esclusivo di un gruppo di persone.”

I 3 livelli del Reiki Universale

Primo livello
Si acquisiscono le nozioni di base del Reiki, dei 7 chakra, dell’auto-trattamento e del trattamento ad altri. Verrà insegnato come usare il Reiki su di sé, sugli altri, sugli animali, le piante, il cibo, ecc. Si viene attivati al Reiki con 6 simboli, di cui si impara il significato, il funzionamento e l’utilizzo.

Secondo livello
Si viene attivati ad altri 8 simboli, di cui si impara il significato, il funzionamento e l’utilizzo.
Si acquisisce la possibilità di praticare Reiki a distanza, annullando il tempo e lo spazio e armonizzare situazioni passate e future. Si impara come usare il Reiki per pulire energeticamente luoghi, case ecc.

Terzo livello
Si acquisisce la possibilità di attivare le altre persone al Reiki e di lavorare su piani energetici più alti.


Shutaido
E’ una tecnica di canalizzazione e gestione energetica per alzare le vibrazioni di tutti gli esseri del pianeta. Permette di individuare e trasmutare i blocchi nel corpo fisico e nei corpi sottili e di interagire ed allinearsi con i cambiamenti del magnetismo terrestre.
Armonizza e ricollega all`asse cosmo-tellurico ed i centri energetici rendendoci più stabili e forti.
E’ possibile ricevere l’attivazione a Shutaido dopo il secondo livello Reiki oppure in seguito ad altri percorsi di consapevolezza e gestione energetica, che verranno valutati singolarmente.

I seminari
Il Reiki Universale riunisce in sé il metodo Usui Tibetano e Karuna, offrendoci uno strumento più rapido in quanto vengono attivati i primi 6 simboli già al primo livello.
I seminari possono essere di gruppo o singoli. La durata dipende dal numero di persone che partecipano. Può variare dalle 2-3 ore per la singola persona, fino alla giornata intera per gruppi di 6-8 persone. Il Reiki Universale lavora più velocemente, quindi non è più necessario, come in passato, dedicare ai seminari diversi giorni.
Le persone che lo desiderano possono poi partecipare ad incontri successivi di scambio.
Cosa portare al seminario: un quaderno per gli appunti, una penna e una bottiglietta d’acqua
Come vestirsi: in modo comodo

Per informazioni dettagliate:  Dealma Franceschetti   tel: 338/6700998

La fisica quantistica e il Reiki
Oggi la fisica quantistica è in grado di spiegare fenomeni che la fisica classica non può spiegare.
Il reiki opera nel campo della vibrazione, lo stesso della fisica quantistica.
Ogni cosa animata o inanimata possiede una frequenza vibratoria. Il nostro corpo, il nostro gatto, la  pianta sul terrazzo e il tavolo su cui pranziamo. Tutto vibra, ma a velocità differente.
Tutto ciò che è solido e visibile ha una vibrazione lenta, bassa.
Le energie cosiddette “sottili”, hanno una vibrazione veloce, tanto veloce da non riuscire a vederla con gli occhi, ma possiamo sentirla attraverso l’attivazione al Reiki.
Albert Einstein: "Tutta la materia dell`Universo non è altro che energia solidificata, con una frequenza vibrazionale minore rispetto alla costante velocità della luce al quadrato".
Il Reiki può influenzare la vibrazione del corpo e riportarla in equilibrio, perché Reiki è una vibrazione molto alta dell’energia e una legge della fisica quantistica dice che: "una frequenza energetica maggiore, che entra in contatto con una frequenza energetica minore, influenza la condizione vibrazionale dell`energia più piccola".